Oli essenziali per la pelle, oli essenziali per la pelle.

Oli essenziali per la pelle, oli essenziali per la pelle.

Informazioni sulla sicurezza

In questa sezione:

Sicurezza comporta uno stato d’essere esente da rischi o insorgenza di lesioni, danno, o di pericolo. Gli individui che praticano l’aromaterapia devono essere consapevoli dei problemi di sicurezza connessi con l’utilizzo di oli essenziali al fine di evitare potenziali effetti negativi. Secondo Burfield, “Anche se molti oli essenziali sono potenzialmente materiali pericolosi, se gestita in modo adeguato, i rischi legati al loro uso può essere molto piccola. Così dunque, oli essenziali più commercialmente offerti sono sicuri da usare per lo scopo previsto in un ambiente domestico / professionale o clinica. ” 1 L’uso informato di oli essenziali possono creare irritazioni occasionale o lieve disagio, ma è estremamente improbabile che creare gravi lesioni o problemi fisici duraturi, 2 in particolare quando le linee guida di base sono seguiti.

I fattori che influenzano la sicurezza di oli essenziali includono

1. Qualità di olio essenziale essendo utilizzato: oli essenziali adulterati aumentano la probabilità di una reazione avversa e, quindi, la necessità di oli essenziali puri, autentici e genuini è della massima importanza.

2. Composizione chimica dell’olio: Gli oli essenziali ricchi di aldeidi (ad esempio citronellal, citrale) e fenoli (ad esempio aldeide cinnamico, eugenolo) possono causare reazioni cutanee. Oli essenziali ricchi di questi componenti dovrebbero sempre essere diluiti prima dell’applicazione sulla pelle. Secondo Schnaubelt, “diluire tali oli in modo che la soluzione risultante diventa non irritante, può richiedere loro diluizione a concentrazioni molto inferiori in circostanze normali. Un’altra opzione è quella di fondere tali oli irritanti asimmetricamente con altri oli essenziali, che attenuano gli effetti irritanti.” 3

3. Metodo di applicazione: Gli oli essenziali possono essere applicati sulla pelle (applicazione cutanea), inalati, diffusi o presi internamente. Ciascuno di questi metodi hanno problemi di sicurezza che devono essere considerati. I potenziali problemi di sicurezza con applicazione cutanea saranno discussi di seguito. Per quanto riguarda l’inalazione, inalazione, dal punto di vista della sicurezza, presenta un livello molto basso di rischio per molte persone. Anche in una relativamente piccola camera chiusa, e assumendo 100% di evaporazione, la concentrazione di qualsiasi olio essenziale (o suo componente) è improbabile raggiungere un livello pericoloso, sia da massaggio aromaterapia, o da essenziale vaporizzazione dell’olio. 4

4. Dosaggio / diluizione da applicare: La maggior parte delle miscele a base di olio aromaterapia sarà compreso tra 1 e 5 diluizioni per cento, che in genere non rappresenta una preoccupazione per la sicurezza. Come si aumenta la diluizione, potenziale cutanea (pelle) reazioni può avvenire a seconda dell’olio essenziale dell’individuo, l’area in cui viene applicato l’olio, e di altri fattori legati al client’s propri livelli di sensibilità. Qualsiasi utilizzo eccessivo di oli essenziali può causare irritazioni o altri effetti indesiderati a causa della loro natura lipofila. 5

5. Integrità della pelle: Danneggiati, malati, o la pelle infiammata è spesso più permeabile agli oli essenziali e possono essere più sensibili a quella cutanea reazioni. E ‘potenzialmente pericoloso per mettere gli oli essenziali non diluiti a pelle danneggiata, malata o infiammata. In queste circostanze la condizione della pelle può essere peggiorata, e grandi quantità di olio rispetto al normale sarà assorbito. reazioni di sensibilizzazione sono anche più probabile che si verifichi. 6

6. Età di cliente: I neonati, bambini, ei bambini piccoli sono più sensibili alla potenza di oli essenziali e diluizioni sicuri includono 0,5-2,5% a seconda delle condizioni. Inoltre, alcuni oli essenziali devono semplicemente essere evitati per questa popolazione, ad esempio Betulla o Wintergreen, che sono entrambi ricchi di salicilato di metile e menta piperita. i clienti anziani possono avere più sensibilità della pelle in modo una ridotta concentrazione / diluizione può essere indicato.

Possibili reazioni cutanee

Di primaria importanza ai aromatherapists è la sicurezza di applicazione di olio essenziale per la pelle. reazioni cutanee o cutanee che possono verificarsi con oli essenziali sono: irritazione, sensibilizzazione e fototossicità / fotosensibilizzazione.

Un irritante cutanea produrrà un effetto immediato di irritazione sulla pelle. La reazione sarà rappresentato sulla pelle come macchiata o arrossamento, che può essere doloroso per alcuni individui. La gravità della reazione dipende dalla concentrazione (diluizione) applicato.

Le linee guida generali di sicurezza includono: Evitare l’applicazione di nota dermici oli essenziali irritanti su qualsiasi condizione infiammatoria o allergica della pelle; evitare l’applicazione non diluito; evitare l’applicazione sulla pelle aperta o danneggiata; e diluire noti irritanti dermici con olio vegetale appropriata o altro vettore. Se si sospetta che un cliente ha la pelle sensibile, eseguire un patch test della pelle. La tabella 1 elenca alcuni oli essenziali comuni considerati irritanti dermici.

Dermal irritanti (Tabella 1)

*corteccia è più irritante di foglia

Il problema con la sensibilizzazione dermica è che una volta che si verifica con un olio essenziale specifico individuo è più probabile che sarà sensibile ad esso per molti anni e forse per il resto della sua / sua vita. Il modo migliore per prevenire la sensibilizzazione è quello di evitare noti sensibilizzanti cutanei ed evitare di applicare gli stessi oli essenziali ogni giorno per lunghi periodi di tempo. La sensibilizzazione è, in una certa misura, imprevedibile, come alcuni individui sono sensibili ad un potenziale allergene e altri no. 8

Secondo Burfield (2004), i seguenti oli elencati nella tabella 2 sono considerate sensibilizzanti dermici e non sono raccomandati per l’uso in massaggio con aromaterapia.

Dermal sensibilizzanti (Tabella 2)

oli ossidati da famiglia Pinaceae (ad esempio Pinus e Cupressus specie) e della famiglia Rutacee (ad esempio oli di agrumi)

Un olio essenziale che presenta questa qualità causerà masterizzazione o pigmentazione della pelle cambiamenti, come la concia, in esposizione al sole o alla luce simile (raggi ultravioletti). Le reazioni possono variare da un cambiamento di colore neutro con ustioni profonde lacrime. Non utilizzare o raccomandare l’uso di oli essenziali fotosensibilizzanti prima di andare in una cabina abbronzante sole o il sole. Raccomanda che il cliente rimanere fuori del sole o sole doccia solare per almeno ventiquattro ore dopo il trattamento, se fotosensibilizzanti gli oli essenziali sono stati applicati sulla pelle. Alcuni farmaci, come la tetraciclina, aumentano la fotosensibilità della pelle, aumentando così gli effetti nocivi di fotosensibilizzanti oli essenziali nelle condizioni necessarie. Tabella 3 elenca alcuni oli essenziali comuni considerati fotosensibilizzanti.

Fotosensibilizzanti (Tabella 3)

l’irritazione o sensibilizzazione Idiosyncratic

irritazioni idiosincratica o sensibilizzazione è una reazione insolita o inusuali per un olio essenziale di uso comune. Questo tipo di reazione è difficile da prevedere e si verifica raramente, ma è una possibilità.

irritanti delle mucose

Un irritante delle mucose produrrà un effetto di riscaldamento o l’essiccazione sulle membrane mucose della bocca, gli occhi, il naso, e gli organi riproduttivi. Si raccomanda di membrana muco irritanti oli essenziali non possono essere utilizzati in un bagno corpo pieno meno collocato in un disperdente prima (per esempio latte, olio vegetale). Sarebbe anche saggio mettere gli oli essenziali disperse in acqua dopo aver ottenuto nel bagno. Bay, chiodi di garofano, cannella, citronella, e timo ct. oli essenziali timolo dovrebbero essere evitati in bagni completamente. Tabella 5 elenca alcuni oli essenziali comuni considerati irritanti delle mucose.

irritanti delle mucose (Tabella 5)

Altre considerazioni di sicurezza

NAHA adotterà linee guida simili come la Federazione Internazionale di aromaterapeuti professionali. Ecco le loro linee guida. Per ulteriori informazioni su IFPA, vedere qui.

L’uso di oli essenziali durante la gravidanza è un argomento controverso e uno che deve ancora essere pienamente compreso. La preoccupazione principale durante la gravidanza sembra essere il rischio di componenti di oli essenziali attraversando nella placenta. Secondo Tisserand e Balacs, attraversando la placenta non significa necessariamente che vi è un rischio di tossicità per il feto; questo dipenderà sulla tossicità e la concentrazione plasmatica del compound.9 È probabile che i metaboliti olio essenziale attraversano la placenta dovuta alla intima (ma non diretta) contatto tra sangue materno ed embrionale o fetale. Tony Burfield continua a dire, “al mio pensare l’atteggiamento responsabile è quello di scoraggiare l’uso di oli essenziali completamente durante i primi mesi di gravidanza”. 10

Secondo Wildwood, “Un mito comune in aromaterapia è che gli oli da massaggio che contengono oli essenziali come la salvia sclarea, rosa o anche il rosmarino possono causare un aborto spontaneo e, quindi, dovrebbe essere evitato durante la gravidanza. Autori come Ron Guba, Kurt Schnaubelt, e Chrissie Wildwood hanno tutti sottolineato che ci sono stati ‘non registrati casi di difetto di aborto spontaneo o parto derivanti dal massaggio di aromaterapia utilizzando le applicazioni terapeutiche di ogni olio essenziale.” 12

A causa della mancanza di informazioni chiare riguardanti la tossicità degli oli essenziali durante la gravidanza, sarebbe meglio aderire alle linee guida generali di sicurezza. Secondo Tisserand e Balacs, i seguenti oli essenziali non deve essere usato durante la gravidanza: assenzio, rue, muschio di quercia, stoechas. canfora, semi di prezzemolo, salvia e issopo. 15

Gli oli essenziali che sembrano essere sicuri includono cardamomo, camomilla tedesca e romana, incenso, geranio, zenzero, neroli, patchouli, petit grain, legno di rosa, rosa, legno di sandalo, e altri oli essenziali non tossici. 16 Inoltre sarebbe prudente evitare l’applicazione interna o non diluito di oli essenziali durante la gravidanza.

Gli oli essenziali da evitare durante la gravidanza, del Lavoro, e durante l’allattamento (Tabella 6)

salvia sclarea è l’olio essenziale che viene più usato per il trattamento di problemi di visione. Si trova nell’occhio, quindi il parere di un optometrista è importante prima dell’uso. Salvia sclarea è usato come un detergente per gli occhi. Può essere utilizzato anche per cancellare la vista degli occhi a causa di visione di nebbia o di una lesione agli occhi. Salvia sclarea può anche essere utilizzato per illuminare gli occhi e migliorare la visione. Infine, si può avere risultati positivi per le persone con problemi agli occhi legate all’invecchiamento. ” -Eliza Martinez

Non solo non c’è alcuna prova che qualsiasi olio essenziale può aiutare con problemi di vista, di età-correlate o altrimenti, ma ponendo l’olio essenziale “nell’occhio” è un consiglio estremamente pericoloso. Quasi qualsiasi olio essenziale diluito entrando in contatto con le membrane oculari sarà corrosivo, causando cicatrici della cornea, e certamente causando dolore significativo.

danni agli occhi non riuscivo a trovare segnalazioni in letteratura di incidenti che coinvolgono oculari oli essenziali singoli, ma ci sono diversi per il petrolio Olbas. Questa è una miscela di oli essenziali e mentolo:

35.45% olio di eucalipto
35.45% di olio di menta Dementholized
18,5% di olio Cajuput
4,1% mentolo
3,7% olio di Wintergreen
2,7% olio di bacche di ginepro
0,1% olio di chiodi di garofano

Olbas olio può causare problemi anche quando non è applicato direttamente agli occhi. La madre di un bambino di 4 mesi messo qualche goccia di olio Olbas nella sua narice destra, nel tentativo di aiutare la sua infezione delle vie respiratorie, non rendendosi conto che il prodotto mette in guardia contro l’uso nei bambini. Il bambino ha mostrato subito segni di sofferenza respiratoria, ed è stato portato al pronto soccorso. Due ore dopo il ricovero i suoi occhi sono diventati infiammati, e l’esame ha rivelato bilaterale cicatrici corneali superficiali. Ha avuto anche la congiuntivite, e non poteva aprire gli occhi. Essi sono stati lavati con soluzione fisiologica nel corso di quattro giorni, e lui recuperati senza cicatrici residue (Wyllie e Alexander 1994).

Trattamento d’emergenza

Che dire di oli essenziali diluiti?

Il secondo articolo descrive l’uso di oli essenziali diluiti (da mia stima) circa il 3%. Esso comprende i seguenti consigli:
“Ecco una soluzione veramente naturale, che ha dimostrato a beneficio vostro salute degli occhi e l’unico che userò. Gary Young ha usato questa ricetta per i suoi pazienti della Clinica Ecuador per la degenerazione maculare, problemi di salute, la cataratta, e la vista migliorando. io’sono già stati usarlo per un paio di anni e lo adoro! Ho iniziato a utilizzare questa ricetta prima ho dovuto avere un esame di visione per l’acquisto di nuovi contatti. E sapevo che la mia visione era deteriorata dal mio ultimo esame. Così ho messo le gocce negli occhi ogni notte per circa 6 mesi prima dell’esame e la mia ricetta non era cambiata secondo i loro dischi, ma so quello che non stavo vedendo e so quello che stavo vedendo a seguito di utilizzo di questi gocce – chiaramente la mia vista era migliorata! La ricetta è la seguente:

7-10 gocce di incenso
7-10 gocce di rosmarino
7-10 gocce di cipresso
2 cucchiai di V-6

Mettere gli oli in una bottiglia di vetro contagocce con un coperchio su di esso. La mia esperienza è stata che posso vedere molto più chiaramente solo dopo aver messo le gocce in un occhio Così sto anche andando a sperimentare mettere una goccia nei miei occhi la mattina” (Diana Ewald).

“V-6” è una miscela di oli vegetali. Quanto sopra implica che l’utilizzo di questi oli su una base quotidiana può avere un effetto curativo nei casi di cataratta, degenerazione maculare o mancanza della vista. Anche se l’articolo continua a descrivere vari effetti degli oli essenziali, nessuno di loro ha alcuna relazione con una qualsiasi di queste condizioni. Quindi si pone la questione – Come valutare i potenziali benefici contro i rischi potenziali?

La parola “sperimentare” in quanto sopra sembra appropriata. problemi di vista sono difficili da trattare, e una volta che si è verificato il danno, il recupero non è sempre semplice. Una diluizione 3% può non essere sufficiente a causare l’erosione corneale, ma d’altra parte c’è alcuna prova di alcun beneficio. Una preoccupazione è che la diluizione errato può essere utilizzato, e il rischio di questo è sostanziale. Ad esempio, sarebbe facile confondere “cucchiaio da tavola” con cucchiaino”, Risultando in una diluizione di circa il 10% invece del 3%.

Conclusioni

* Oli essenziali non diluiti non deve essere applicato agli occhi.
* E ‘azzardato suggerire che gli oli essenziali sono comunemente usati per il trattamento di problemi agli occhi
* Lesioni agli occhi e le malattie sono condizioni mediche, e qualsiasi prodotto la pretesa di trattare loro è una medicina, soggetta alla legislazione di droga.
* Non ci sono attualmente prove che l’applicazione di diluizioni di olio essenziale agli occhi sarà utile in qualsiasi condizione.
* Diluito (5%) olio dell’albero del tè può contribuire a sradicare gli acari delle ciglia, ma non deve essere collocato negli occhi.

Riferimenti

(per "Gli occhi" solo)

Questo articolo appare anche nella International Journal of Aromaterapia Olistica professionale, vol. 1 Numero 4

sicurezza Generale

1. Mantenere tutti gli oli essenziali fuori dalla portata dei bambini e animali domestici.
2. Non utilizzare o raccomandare l’uso di oli essenziali fotosensibilizzanti prima di andare in una cabina abbronzante o al sole. Raccomanda che il cliente rimanere fuori del sole o sole doccia solare per almeno ventiquattro ore dopo il trattamento, se fotosensibilizzanti gli oli essenziali sono stati applicati sulla pelle.
3. Evitare l’uso prolungato degli stessi oli essenziali.
4. Evitare l’uso di oli essenziali non si sa nulla sui vostri clienti. La ricerca e conoscere l’olio prima di utilizzarlo su altri.
5. Evitare l’uso di oli essenziali non diluiti sulla pelle, se non diversamente indicato.
6. Se si sospetta che il cliente può essere sensibile agli oli essenziali specifici o se il cliente ha conosciuto allergie o sensibilità, può essere saggio per eseguire un patch test della pelle.
7. conoscere i dati di sicurezza su ogni olio essenziale e posto in contesto d’uso e la conoscenza.
8. Usare cautela nel trattamento di un cliente femminile che sospetta di essere incinta o ha cercato di rimanere incinta.
9. Tenere oli essenziali lontano dagli occhi.
10. Gli oli essenziali sono sostanze altamente infiammabili e devono essere tenuti lontano dal contatto diretto con le fiamme, come candele, fuoco, fiammiferi, sigarette e cucine a gas. 17
11. Assicurarsi che la vostra camera di trattamento ha una buona ventilazione.
12. Non usare gli oli essenziali internamente a meno adeguatamente formati nei problemi di sicurezza di farlo. Si prega di visitare le scuole approvato di Naha per esplorare l’educazione in aromaterapia.

Misure di sicurezza

1. Se gocce di olio essenziale accidentalmente nell’occhio (o degli occhi) un panno di cotone o simili dovrebbero essere impregnati con un olio grasso, come ad esempio di oliva o di sesamo, e con attenzione strisciato sopra il coperchio chiuso. 18 E / O, sciacquare immediatamente gli occhi con acqua fredda.

2. Se un olio essenziale provoca irritazione cutanea, applicare una piccola quantità di olio vegetale o crema per la zona interessata e interrompere l’uso di olio essenziale o di un prodotto che ha causato l’irritazione cutanea.

3. Se un bambino sembra avere bevuto diversi cucchiai di olio essenziale, contattare l’unità di controllo di veleno più vicino (spesso elencati nella parte anteriore di un elenco telefonico). Mantenere la bottiglia per l’identificazione e incoraggiare il bambino a bere il latte intero o 2%. Non cercare di indurre il vomito. 19

Sicurezza per gli animali

Per informazioni su come essere sicuri quando si utilizza l’aromaterapia con i vostri animali, scarica Aromaterapia per gli animali

Riferimenti

1 Burfield, T. (2004). Parere del documento per NAHA: una guida per la sicurezza breve di oli essenziali. non è più disponibile documento Naha.

2 Schnaubelt, K. (2004). Lifestyle Aromaterapia. San Rafael, CA: Terra Linda Profumo.

3 Schnaubelt, K. (2004). Lifestyle Aromaterapia. San Rafael, CA: Terra Linda Profumo.

4 Tisserand, R. e Balacs, T. (1995). Essenziale di sicurezza olio. New York: Churchill Livingstone.

5 Schnaubelt, K. (2004). Lifestyle Aromaterapia. San Rafael, CA: Terra Linda Profumo.

6 Tisserand, R. e Balacs, T. (1995). Essenziale di sicurezza olio. New York: Churchill Livingstone.

7 Bensouilah J, e Buck P. Aromadermatology. Abindon, UK: Radcliffe Publishing Ltd.

8 Tisserand, R. e Balacs, T. (1995). Essenziale di sicurezza olio. New York: Churchill Livingstone.

9 Bensouilah J, e Buck P. Aromadermatology. Abindon, UK: Radcliffe Publishing Ltd.

10 Tisserand, R. e Balacs, T. (1995). Essenziale di sicurezza olio. New York: Churchill Livingstone.

11 Bensouilah J, e Buck P. Aromadermatology. Abindon, UK: Radcliffe Publishing Ltd.

12 Tisserand, R. e Balacs, T. (1995). Essenziale di sicurezza olio. New York: Churchill Livingstone.

13 Burfield, T. (2000). Sicurezza degli oli essenziali. International Journal di Aromaterapia, Vol 10.1 / 2

14 Buckle, J. (2003). Aromaterapia clinica. Philadelphia: Elsevier Science.

15 Wildwood, C. (2000). di cavoli & Kings Aromaterapia Miti, parte II. Aromaterapia Oggi, 14, p. 12–14.

16 Guba, R. (2000). Miti tossicità. International Journal di Aromaterapia, Vol 10.1 / 2

17 Battaglia, S. (2002). La guida completa alla aromaterapia. In Australia: Centro Internazionale di Aromaterapia Olistica.

18 Tisserand, R. e Balacs, T. (1995). Essenziale di sicurezza olio. New York: Churchill Livingstone.

19 Tisserand, R. e Balacs, T. (1995). Essenziale di sicurezza olio. New York: Churchill Livingstone.

20 Buckle, J. (2003). Aromaterapia clinica. Philadelphia: Elsevier Science.

21 Schnaubelt, K. (2004). Lifestyle Aromaterapia. San Rafael, CA: Terra Linda Profumo.

22 Buckle, J. (2003). Aromaterapia clinica. Philadelphia: Elsevier Science.

Tieniti informato

Non sei ancora un membro, ma vorrebbe rimanere aggiornati con NAHA? Pensando di entrare ma vorrebbe esplorare l’Associazione Nazionale per Holistic aromaterapia più? Iscriviti alla nostra e-newsletter di oggi e rimanere in contatto.

Related posts

  • Oli essenziali per principianti – s Guida …

    Che cosa è aromaterapia? Secondo WebMD.com, aromaterapia può favorire il rilassamento e contribuire ad alleviare lo stress. E ‘stato anche usato per contribuire a trattare una vasta gamma di condizioni fisiche e mentali, …

  • Oli di agrumi essenziali miscele di oli di petrolio, citrus aurantium.

    oli di agrumi spremuti sono anche noti per contenere foto sensibilizzanti * sostanze chimiche, fuoro cumarine (bergaptene), che aumentano i raggi dannosi del sole e può diventare problematica e portare a …

  • Oli essenziali – Cura della pelle – Purificare …

    Perché si dovrebbe usare organici oli essenziali: 1. Utilizzo di prodotti biologici certificati limita l’esposizione ai pesticidi, insetticidi, larvicidi, biocidi, fertilizzanti chimici artificiali, …

  • Legno di cedro OLI ESSENZIALI, olio essenziale di legno di cedro.

    DESCRIZIONE harkening indietro migliaia di anni, bosco e il riscaldamento aroma di legno di cedro è una specie di tradizione di età biblica. Legno di cedro può possedere questo aroma di riscaldamento per la propria …

  • Oli essenziali – aromaterapia puro … 2

    Clicca per ingrandire l’immagine (s) Nome: olio di Bay, Giamaica Premium Specie: Pimenta racemosa (P. Miller) J.W. Moore (P. acris Kostel), fam. Myrtaceae Parte: Metodo Foglia: distillazione a vapore Classe: fenolo …

  • Oli essenziali per Eczema – Be …

    Eczema è una condizione cronica della pelle che colpisce la parte posteriore delle orecchie, le braccia, le guance e le gambe che causano queste parti del corpo a prurito terribilmente e si gonfiano. Con il passaggio a uno stile di vita sano. e…