I confronti di soluzione fisiologica e …

I confronti di soluzione fisiologica e ...

Astratto

sfondo

continui miglioramenti nella cura del trauma raccomandano ora l’uso precedente di emoderivati ​​come parte di rianimazione limitare i danni, ma in genere questi prodotti non sono disponibili in avanti posizioni sul campo di battaglia. Per i militari, le domande continuano a sorgere per quanto riguarda l’efficacia della soluzione fisiologica (NS) vs. Ringer lattato (LR). Così, questo studio ha confrontato gli effetti della LR e NS dopo grave emorragia nei suini.

metodi

risultati

Conclusioni

NS può essere inferiore a LR in rianimazione a causa dei suoi effetti vasodilatatori ed i rischi di acidosi metabolica e iperkaliemia.

parole chiave: shock emorragico, metabolismo dell’ossigeno, coagulazione, rianimazione pre-ospedaliera e Thromboelastrograph

sfondo

metodi

Design sperimentale

Tutti i suini sono stati osservati per 6h dopo il completamento della rianimazione. I campioni di sangue sono stati prelevati al basale, dopo emorragia, 15min, 3h, 6h e dopo la rianimazione per misure di gas nel sangue, chimica del sangue, e coagulazione (Figura 1). Alla fine della 6h, animali sopravvissuti sono stati sacrificati con Fatal-Plus (pentobarbital di sodio, 100 mg / kg, Vortech, Dearborn, MI, Stati Uniti d’America, per via endovenosa).

misure emodinamiche e metaboliche

metodi analitici

analisi statistica

risultati

Emodinamica, la funzione cardiaca-polmonare, e di ossigeno risposte metaboliche

Le variazioni di pressione arteriosa media (MAP), la frequenza cardiaca (HR), e produzione di urina dopo emorragia e rianimazione con una soluzione di Ringer lattato (LR, 119 7 ml / kg) o soluzione fisiologica (NS, 183 9 ml / kg) nei suini. * P 0,05 rispetto .

I cambiamenti delle funzioni cardiache-polmonari e emodiluizione dopo emorragia e rianimazione con una soluzione di Ringer lattato (LR) o normale soluzione salina (NS) nei suini

I cambiamenti nel contenuto di ossigeno ed estrazione dopo emorragia e rianimazione con una soluzione di Ringer lattato (LR) o normale soluzione salina (NS) nei suini

Cambiamenti nella fornitura di ossigeno (A), il consumo di ossigeno (B), la domanda di ossigeno (C), e la consegna di ossigeno / domanda di ossigeno (D) dopo emorragia e rianimazione con la soluzione di Ringer lattato (LR, 119 7 ml / kg) o soluzione fisiologica ( NS, 183 .

Emodiluizione, equilibrio acido-base, ed elettroliti

Le variazioni di stato acido-base dopo emorragia e rianimazione con soluzione di Ringer lattato (LR, 119 7 ml / kg) o soluzione fisiologica (NS, 183 9 ml / kg) nei suini. * P 0,05 rispetto ai valori basali corrispondenti. .

I cambiamenti di elettroliti dopo emorragia e rianimazione con una soluzione di Ringer lattato (LR) o normale soluzione salina (NS) nei suini

Coagulatio n

Variazioni Thrombelastograph misurazioni (TEG) dopo emorragia e rianimazione con soluzione di Ringer lattato (LR, 119 7 ml / kg) o soluzione salina normale (NS, 183 9 ml / kg) nei suini. volta R: il tempo di latenza per la fibrina iniziale .

Discussione

Al fine di effettuare un confronto valido, è necessario un endpoint fisiologico comune dopo la rianimazione per valutare gli effetti di rianimazione. In questo studio, abbiamo utilizzato post-rianimazione MAP come endpoint fisiologico per confrontare gli effetti di LR e NS sull’emodinamica, coagulazione e del metabolismo. Abbiamo trovato che NS richiesto il 50% di volume per raggiungere lo stesso endpoint fisiologica. Se lo stesso volume di rianimazione è stato utilizzato in LR e gruppi NS, si sospetta che la pressione sanguigna dopo NS rianimazione sarebbe inferiore a quella della LR causa dei suoi effetti vasodilatatori.

Un modello emorragia volume controllato fisso è stato utilizzato in questo studio per analizzare metaboliche, emodinamiche e coagulazione effetti di ipovolemia e rianimazione fluido. Questo modello imita situazioni in cui i pazienti traumatizzati sanguinano una quantità di sangue prima di emorragia è controllato [34]. Tuttavia, si è limitata a riflettere i cambiamenti della coagulazione in uno scenario clinico di emorragia continua (o risanguinamento). E ‘probabile che la continua emorragia emorragia non controllata si esagerare l’impatto degli effetti di vasodilatazione da NS, con maggiori volumi infusi e più emodiluizione e la coagulazione di valore. Considerando che restrizione fluido rianimazione ha dimostrato di migliorare la sopravvivenza in pazienti non controllati sanguinamento [35] e gli animali [36], un volume maggiore di NS, rispetto a LR, farebbe aumentare il sanguinamento con conseguenti patologie più elevati e la mortalità nei pazienti con trauma.

Conclusioni

Abbiamo confrontato gli effetti di rianimazione di NS e LR in un modello di suini con il 60% emorragia controllata. Anche se LR e NS hanno avuto effetti equivalenti sull’emodinamica e metabolismo dell’ossigeno, NS necessario un volume di rianimazione più grande ed è stata associata a scarso stato acido-base e il potassio sierico elevato in questo modello. Così, NS può essere inferiore a LR in rianimazione a causa dei suoi effetti vasodilatatori ed i rischi di acidosi metabolica e iperkaliemia.

Abbreviazioni

BE: eccesso di base; BL: base; IV: endovenosa; LR: Ringer lattato; MAP: pressione arteriosa media; NS: soluzione salina normale; PT: tempo di protrombina; aPTT: Attivato tempo di protrombina parziale; TEG: tromboelastografia; Misure TEG:; volta R: tempo di latenza per la formazione di fibrina iniziale; Tempo K: una misura della velocità per raggiungere un certo livello di forza coagulo; Angolo: la rapidità di fibrina costruire e reticolazione; MA: forza massima del coagulo; LY60: Percentuale di coagulo di lisi a 60 minuti dopo il MA è raggiunto.

Interessi conflittuali

Gli autori dichiarano di non avere interessi in gioco.

contributi Autori

WM progettato ed eseguito lo studio, ha analizzato i dati con l’assistenza di statistica Mr John Jones, e ha scritto il manoscritto. DC eseguito lo studio. MD progettato studio e curato il manoscritto. Tutti gli autori hanno letto e approvato il manoscritto finale.

Ringraziamenti

Gli autori apprezzano il sostegno ricevuto dal Servizio Veterinario di supporto dei rami e Support Laboratory Branch presso l’Esercito degli Stati Uniti Istituto di ricerca chirurgica.

Riferimenti

  • Mullins RJ. Gestione di Shock. Philadelphia, Stamford, CT: Appleton Lange; 1996.
  • Maier RV. In: Chirurgia: principi scientifici e pratica. 2. Greenfield LJ, Mulholland MW, Oldham KT, Zelenock GB, Lillemoe KD, editore. Philadelphia, PA: Lippincott-Raven; 1997. Shock; pp. 182-215.
  • Tapia NM, Suliburk J, Mattox KL. Il centro traumatologico gestione dei fluidi iniziale di ferita penetrante: una revisione sistematica. Clin Orthop Relat Res. 2013; 21 (12): 3961-3973. doi: 10.1007 / s11999-013-3122-4. [PMC articolo gratis] [PubMed] [Croce Ref]
  • Duchesne JC, Heaney J, Guidry C, McSwain N Jr, Meade P, Cohen M, Schreiber M, Inaba K, Skiada D, Demetriades D. et al. Diluendo i benefici di rianimazione emostatico: un’analisi multi-istituzionale. J Trauma Acute Care Surg. 2013; 21 (1): 76-82. doi: 10,1097 / TA.0b013e3182987df3. [PubMed] [Croce Ref]
  • Carlino W. controllo Danni rianimazione da sanguinamento maggiore in politrauma. Eur J Orthop Surg traumatologia. 2013. [Epub ahead of print] [PubMed]
  • Dutton RP. rianimazione emostatica. Br J Anaesth. 2012; 21 (Suppl 1): I39-I46. doi: 10.1093 / BJA / aes389. [PubMed] [Croce Ref]
  • Spoerke N, Michalek J, M Schreiber, Brasel KJ, Vercruysse G, MacLeod J, Dutton RP, Duchesne JC, McSwain NE, Muskat P. et al. rianimazione cristalloide migliora la sopravvivenza nei pazienti con trauma ricevere bassi rapporti di plasma fresco congelato ai globuli rossi concentrati. J Trauma. 2011; 21 (2 Suppl 3): S380-S383. [PubMed]
  • Foëx BA. Come l’epidemia di colera del 1831 ha provocato una nuova tecnica per la rianimazione fluida. Emerg Med J. 2003; 21 (4): 316-318. doi: 10.1136 / emj.20.4.316. [PMC articolo gratis] [PubMed] [Croce Ref]
  • Awad S, Allison SP, Lobo DN. La storia dello 0,9% soluzione salina. Clin Nutr. 2008; 21 (2): 179-188. doi: 10.1016 / j.clnu.2008.01.008. [PubMed] [Croce Ref]
  • Belani KG, Palahniuk RJ. Trapianto di rene. Int Clin Anesthesiol. 1991; 21 (3): 17-39. doi: 10,1097 / 00004311-199122000-00003. [PubMed] [Croce Ref]
  • Banche AAoB. Manuale requisiti di accreditamento. 5. Arlington: American Association of banche del sangue; 1994.
  • Wilkes NJ, Woolf R, Mutch M, Mallett SV, Peachey T, R Stephens, Mythen MG. Gli effetti di soluzioni equilibrate rispetto hetastarch salina-based e cristalloidi su acido-base e lo stato elettrolitico e gastrica perfusione della mucosa nei pazienti chirurgici anziani. Anesth Analg. 2001; 21 (4): 811-816. doi: 10,1097 / 00000539-200110000-00003. [PubMed] [Croce Ref]
  • Williams EL, Hildebrand KL, McCormick SA, Bedel MJ. L’effetto della endovenosa soluzione Ringer lattato contro soluzione fisiologica allo 0,9% sul osmolalità del siero in volontari umani. Anesth Analg. 1999; 21 (5): 999-1003. [PubMed]
  • Scheingraber S, M Rehm, Sehmisch C, Finsterer U. Rapid infusione salina produce acidosi ipercloremica nei pazienti sottoposti a chirurgia ginecologica. Anestesiologia. 1999; 21 (5): 1265-1270. doi: 10,1097 / 00000542-199905000-00007. [PubMed] [Croce Ref]
  • Waters JH, Gottlieb A, Schoenwald P, Popovich MJ, Sprung J, Nelson DR. fisiologica rispetto soluzione Ringer lattato per la gestione dei fluidi intraoperatoria in pazienti sottoposti a riparazione di aneurisma aortico addominale: uno studio di outcome. Anesth Analg. 2001; 21 (4): 817-822. doi: 10,1097 / 00000539-200110000-00004. [PubMed] [Croce Ref]
  • OMalley CM, Frumento RJ, Hardy MA, Benvenisty AI, Brentjens TE, Mercer JS, Bennett-Guerrero E. Uno studio randomizzato, doppio cieco della soluzione di Ringer lattato e lo 0,9% di NaCl durante il trapianto renale. Anesth Analg. 2005; 21 (5): 1518-1524. doi: 10,1213 / 01.ANE.0000150939.28904.81. sommario. [PubMed] [Croce Ref]
  • Healey MA, Davis RE, Liu FC, Loomis WH, Hoyt DB. Ringer lattato è superiore al normale soluzione salina in un modello di emorragia e rianimazione. J Trauma. 1998; 21 (5): 894-899. doi: 10,1097 / 00005373-199811000-00010. [PubMed] [Croce Ref]
  • Traverso LW, Hollenbach SJ, Bolin RB, Langford MJ, DeGuzman LR. rianimazione con fluidi dopo una emorragia altrimenti fatale: II. soluzioni colloidali. J Trauma. 1986; 21 (2): 176-182. doi: 10,1097 / 00005373-198602000-00015. [PubMed] [Croce Ref]
  • Kiraly LN, Differding JA, Enomoto TM, Sawai RS, Muller PJ, Diggs B, Tieu BH, Englehart MS, Underwood S, Wiesberg TT. et al. Rianimazione con soluzione fisiologica (NS) vs. Ringer lattato (LR) modula ipercoagulabilità e porta ad una maggiore perdita di sangue in un modello suina shock emorragico incontrollato. J Trauma. 2006; 21 (1): 57-64. doi: 10,1097 / 01.ta.0000220373.29743.69. [PubMed] [Croce Ref]
  • Lairet JR, Bebarta VS, Burns CJ, Lairet KF, Rasmussen TE, Renz EM, Re BT, Fernandez W, Gerhardt R, Butler F. et al. interventi prehospital eseguiti in una zona di combattimento: uno studio multicentrico prospettico di 1.003 combattimento feriti. J Trauma Acute Care Surg. 2012; 21 (2 Suppl 1): S38-S42. [PubMed]
  • Butler FK. Combattimento tattico cura vittima: aggiornamento 2009. J Trauma. 2010; 21 (Suppl 1): S10-S13. [PubMed]
  • Lipsky AM, Ganor O, Abramovich A, Katzenell U, Glassberg E. Passeggiando tra le gocce: forze di difesa israeliane protocollo rianimazione con fluidi. J Emerg Med. 2013; 21 (4): 790-795. doi: 10.1016 / j.jemermed.2012.08.029. [PubMed] [Croce Ref]
  • Holcomb JBSP. L’uso ottimale del sangue in pazienti traumatizzati. Biologicals. 2010; 21 (1): 6. [PMC articolo gratis] [PubMed]
  • Burns JW, Baer LA, Darlington DN, Dubick MA, Wade CE. Lo screening di potenziali prodotti piccolo volume di rianimazione con una grave emorragia sedato modello suina. Int J Burns Trauma. 2012; 21 (1): 59-67. [PMC articolo gratis] [PubMed]
  • Salomone JP PP. Prehospital Trauma Life Support: versione militare. 6. St. Louis, Missouri: MOSBY Elsevier; Del 2007.
  • Sondeen JL, il principe MD, Kheirabadi BS, Wade CE, Polykratis IA, de Guzman R, Dubick MA. rianimazione iniziale con plasma e gli altri componenti del sangue ridotto sanguinamento rispetto al hetastarch nei suini anestetizzati con incontrollato emorragia della milza. Trasfusione. 2011; 21 (4): 779-792. doi: 10.1111 / j.1537-2995.2010.02928.x. [PubMed] [Croce Ref]
  • Hannon JP, Wade CE, Bossone CA, Hunt MM, Loveday JA. l’apporto di ossigeno e la domanda nei suini coscienti sottoposti a volume fisso emorragia e rianimati con il 7,5% di NaCl nel 6% destrano. Circ Shock. 1989; 21 (3): 205-217. [PubMed]
  • Khajavi MR, Etezadi F, Moharari RS, Imani F, Meysamie AP, Khashayar P, Najafi A. Effetti della normale soluzione fisiologica vs Ringer lattato durante il trapianto renale. Ren Fail. 2008; 21 (5): 535-539. doi: 10,1080 / 08860220802064770. [PubMed] [Croce Ref]
  • Martini WZ, Pusateri AE, Uscilowicz JM, Delgado AV, Holcomb JB. contributi indipendenti di ipotermia e acidosi a coagulopatia nei suini. J Trauma. 2005; 21 (5): 1002-1009. doi: 10,1097 / 01.TA.0000156246.53383.9F. discussione 10091010. [PubMed] [Croce Ref]
  • Martini WZ, Dubick MA, Pusateri AE, Parco MS, Ryan KL, Holcomb JB. Ha bicarbonato corretto funzionamento coagulazione compromessa da acidosi in suina? J Trauma. 2006; 21 (1): 99-106. doi: 10,1097 / 01.ta.0000215574.99093.22. [PubMed] [Croce Ref]
  • Hartmann AF, Senn MJ. Studi nel metabolismo del sodio r-lattato. III. Resuponse di soggetti umani con danni al fegato, warter disturbato e l’equilibrio di minerali, e insufficienza renale per l’iniezione endovenosa di sodio R-lattato. J Clin Invest. 1932; 21 (2): 345-355. doi: 10,1172 / JCI100416. [PMC articolo gratis] [PubMed] [Croce Ref]
  • Parco MS, Martini WZ, Dubick MA, Salinas J, Butenas S, Kheirabadi BS, Pusateri AE, Vos JA, Guymon CH, Lupo SE. et al. Tromboelastografia come un indicatore migliore di stato di ipercoagulabilità dopo l’infortunio di tempo di protrombina attivata o tempo di tromboplastina parziale. J Trauma. 2009; 21 (2): 266-275. doi: 10,1097 / TA.0b013e3181ae6f1c. discussione 275266. [PMC articolo gratis] [PubMed] [Croce Ref]
  • Martini WZ, Cortez DS, Dubick MA, Parco MS, Holcomb JB. Tromboelastografia è meglio di PT, aPTT, e attivato il tempo di coagulazione nel rilevare clinicamente rilevanti alterazioni della coagulazione del dopo ipotermia, shock emorragico e rianimazione nei suini. J Trauma. 2008; 21 (3): 535-543. doi: 10,1097 / TA.0b013e31818379a6. [PubMed] [Croce Ref]
  • Bellamy RF, Maningas PA, Wenger BA. modelli di shock correnti e correlazioni cliniche. Ann Emerg Med. 1986; 21 (12): 1392-1395. doi: 10.1016 / S0196-0644 (86) 80.922-2. [PubMed] [Croce Ref]
  • Bickell WH, Muro MJ Jr, Pepe PE, Martin RR, Ginger VF, Allen MK, Mattox KL. Immediato contro rianimazione con fluidi in ritardo per i pazienti ipotensivi con penetranti lesioni tronco. N Engl J Med. 1994; 21 (17): 1105-1109. doi: 10,1056 / NEJM199410273311701. [PubMed] [Croce Ref]
  • Hahn RG. La terapia dei fluidi in modelli sperimentali hemorrhagewhat incontrollato ci hanno insegnato. Acta Anaesthesiol Scand. 2013; 21 (1): 16-28. doi: 10.1111 / j.1399-6576.2012.02763.x. [PubMed] [Croce Ref]
  • Halperin ML, Kamel KS. Potassio. Lancetta. 1998; 21 (9122): 135-140. doi: 10.1016 / S0140-6736 (98) 85.044-7. [PubMed] [Croce Ref]
  • Martini WZ, Dubick MA, Blackbourne LH. Confronti di Ringer lattato e Hextend rianimazione sull’emodinamica e coagulazione seguenti lesioni femore e gravi emorragie nei suini. J Trauma Acute Care Surg. 2013; 21 (3): 732-740. doi: 10,1097 / TA.0b013e31827f156d. [PubMed] [Croce Ref]

Articoli da Scandinavian Journal of Trauma, rianimazione e medicina d’urgenza sono forniti qui per gentile concessione di BioMed Central

Related posts