Comune di sonno aiuti, Ambien, intensifica …

Comune di sonno aiuti, Ambien, intensifica ...

Hanno inoltre scoperto che un aiuto di sonno comunemente prescritto aumenta il ricordo del cervello e la risposta ai ricordi negativi.

Dott.ssa Sara Mednick presso l’Università di Riverside ei suoi colleghi hanno scoperto che una condizione di sonno nota come fusi del sonno – esplosioni di attività cerebrale che durano per un secondo o meno nel corso di una determinata fase di sonno – sono di vitale importanza per la memoria emotiva.

In precedenti ricerche, Mednick ha dimostrato il ruolo vitale che svolgono fusi del sonno nel trasferimento ricordi a breve termine e lungo termine nell’ippocampo.

Il zolpidem farmaco (nomi di marca includono Ambien e altri) è stato trovato per migliorare il processo, una scoperta che potrebbe portare a nuove terapie del sonno per migliorare la memoria per gli adulti di invecchiamento e per quelli con demenza, morbo di Alzheimer e la schizofrenia. E ‘stato il primo studio a dimostrare che il sonno potrebbe essere manipolato con i farmaci per migliorare la memoria.

“Sappiamo che fusi del sonno sono coinvolti nella memoria dichiarativa – informazioni esplicite ricordiamo per il mondo, come ad esempio luoghi, persone ed eventi”, ha spiegato.

Ma fino ad ora, i ricercatori non sapevano che fusi del sonno sono stati coinvolti nella memoria emotiva; erano state concentrando su rapid eye movement (REM) del sonno, invece.

Utilizzando due aiuti di sonno comunemente prescritti – zolpidem e sodio oxibato (Xyrem) – i ricercatori sono stati in grado di prendere in giro a parte gli effetti dei fusi del sonno e un rapido movimento degli occhi del sonno (REM) il richiamo di memorie emozionali. Hanno determinato che fusi del sonno, non REM, influenzare la memoria emotiva.

Per lo studio, i ricercatori hanno dato zolpidem, oxibato di sodio e un placebo a 28 uomini e donne di età compresa tra 18 e 39 che erano dormienti normali tra. Hanno aspettato diversi giorni tra le dosi per consentire i farmaci di lasciare i loro corpi.

I partecipanti sono stati mostrati immagini noti per indurre risposte positive o negative per un secondo, prima e dopo l’assunzione di pisolini sotto la supervisione. Dopo aver preso zolpidem, i partecipanti hanno ricordato altre immagini che avevano contenuto negativo o molto eccitante, che suggerisce anche che il cervello può appoggiarsi con più forza verso il consolidamento dei ricordi negativi, Mednick ha detto.

Lo studio, pubblicato nella Journal of Cognitive Neuroscience. ha implicazioni per le persone che soffrono di insonnia relative al disturbo post traumatico da stress (PTSD) e altri disturbi d’ansia, e che sono anche prescritto lo zolpidem come un aiuto di sonno.

Attualmente, gli Stati Uniti Air Force utilizza zolpidem come uno dei prescritti “pillole no-go” per aiutare il personale di volo calmarsi dopo aver usato stimolanti per rimanere svegli durante le lunghe missioni, i ricercatori hanno osservato nello studio.

articoli Correlati

Related posts